Perchè è importante far sterilizzare il tuo cane?


Si interviene chirurgcamente su maschio o femmina per evitare la fecondazione. Ovviamente vengono usate procedure diverse per ogni sesso. Nel cane maschio, l’operazione consiste nell’asportazione chirurgica dei testicoli (castrazione), nella femmina consiste nell’asportazione chirurgica delle ovaie ed eventualmente dell’utero (ovariectomia o ovaristerectomia). Entrambe si svolgono in anestesia generale.

Il motivo principale per cui è bene sterilizzare le femmine è la difficoltà del proprietario di prendersi cura delle cucciolate. Quando scopriamo che la nostra cagnetta è incinta, l’emozione è tanta, non vediamo l’ora di prenderci cura di quelle dolci palle di pelo, ma che succederà dopo? Che ne facciamo di quei 4-8 cuccioli che non sappiamo dove mettere e che non ci possiamo permettere di mantenere? Cercheremo di sistemarli tra parenti e amici, persone che non hanno mai pensato di prendersi un cane ma che verranno tentati dalla tenerezza dei cuccioli. Purtroppo molto probabilmente dopo i primi tempi cercheranno a loro volta di trovare un altra persona a cui mollarli, oppure cresceranno un cane infelice, nella peggiore delle ipotesi abbandoneranno il cane per strada o in canile. Sappiate che una femmina nella sua vita può partorire 50-80 cuccioli, e basta un attimo di disattenzione perchè rimanga incinta!
Sterilizzando la vostra cagnolina gli risparmierete tutti i problemi legati alla gravidanza e al parto, oltre a tutte le malattie legate all'apparato riproduttivo e soprattutto il tumore alle mammelle (per il quale il rischio di morte è altissimo).
Sterilizzare prima del primo calore srebbe auspicabile, visto che riduce il rischio praticamente a zero, anzi viene considerata una terapia preventiva.


Per non parlare di tutti gli inconvenienti legati alla fase del calore: perdite di sangue, nervosismo, irrequietezza...ed un seguito di maschi ogni volta che uscirete da casa con lei.


Anche per il maschio i motivi per sterilizzare sono più o meno gli stessi, eliminare l'insorgenza di malattie testicolari e prostatiche ed evitare comportamenti aggressivi.

Ricordatevi che gli animali si accoppiano solo a scopo riproduttivo e che quindi una volta tolti gli organi che producono gli ormoni, non avendo più l’istinto della procreazione, non soffriranno assolutamente per non poterlo soddisfare.
La mancata attività sessuale, al contrario di quanti ancora continuano a credere, non comporta alcun problema nel cane: non esiste un maschio che si dispiaccia di non poter fare sesso, e tantomeno una femmina che rimpianga di non poter diventare mamma, semplicemente un cane dopo la sterilizzazione vive la sua vita come prima ma con qualche seccatura in meno.
Troppo spesso l’unico risultato nel fare accoppiare i nostri cani è una cucciolata di cui nessuno sa cosa fare e che magari andrà ad incrementare i fenomeni dell’abbandono e del randagismo.